Cielo, terra ed acqua sulle tele di Tarabella.

Paesaggi alpini delle Valli dell’Ossola, rilassanti atmosfere del Lago, luoghi toscani, scorci di Valdicastello in Versilia, sono alcuni dei soggetti dipinti, olio su tela, da Paolo Tarabella.
E’ il paesaggio il vero protagonista della Mostra dove i visitatori rimarranno affascinati da una cinquantina di tele che esaltano le luci e i colori del Lago Maggiore e dintorni.
Nato in provincia di Lucca, Tarabella anche se ha frequentato per alcuni anni prestigiose scuole d’arte, si definisce un autodidatta.
Il pittore trasferisce nei suoi quadri immagini colme di emozioni e sentimenti.
La tecnica utilizzata consiste nel far scivolare le proprie sensazioni visive in tele che riproducono angoli di antiche dimore e i casali tipici della Versilia, terra natia del Tarabella.
E’ così che le emozioni si trasformano in macchie di colore, che cielo, terra ed acqua si mescolano a rappresentare ombrosi ambienti montani e distensive atmosfere lacustri.
Completano l’esposizione alcune sculture, realizzate con marmo di Candoglia, che rendono omaggio alla città di Novara e ai suoi simboli: la Collegiata di San Gaudenzio, la Bicocca e l’Istituto Geografico De Agostini emblema dell’Industria Novarese.

Giulia Calefato – Critica d’Arte di Varese
dal giornale “La Prealpina”
Giudizio critico della sua recente mostra - 2002